Home » NEWS » Cracco, da giovane ero tontolone
Cracco da giovane ero tontolone

Cracco, da giovane ero tontolone

Cracco, da giovane ero tontolone. Lunga e bella intervista a “Libero Quotidiano”, del cinquantenne vicentino Carlo Cracco, chef pluristellato, che qualche malizioso (o invidioso?) ha ribattezzato il George Clooney dei soffritto. Eppure Cracco, scrive Alessandra Menzani, che è diventato una popstar da quando Sky gli ha affidato il ruolo di giudice insieme a Joe Bastianich, Bruno Barbieri e, da quest’anno, Antonino Cannavacciuolo, non è sempre stato un sex symbol. Anzi, da giovane voleva entrare in seminario, ma non aveva i soldi. Racconta lo chef: “Ero tontolone, sfigato”.  Cracco da giovane ero tontolonePoi, nel corso dell’intervista, Cracco, tra l’altro, rivela che a tavola gli da fastidio “quando sento dire cose banali tipo: “Mi dia una grappa morbida”. La grappa è sempre morbida. Oppure: “Ma la carne è tenera?”. E mi fa piacere quando il cliente dice: “Faccia lei”. Ti dà carta bianca, fiducia. In questi casi sono solo io che posso sbagliare, non ho scuse, non si può dire che il cliente ha scelto male. E poi quando ti dicono “Questo sapore non lo avevo mai sentito”, o “mai mangiato un broccolo così”, fai vedere un cibo con occhi diversi, è gratificante”. Perché tra i cuochi ci sono più uomini stellati di donne stellate? “Non lo so. Potrei dire che in Italia siamo avanti, perché ci sono tante chef stellate. E che non è detto che se non hai stelle non sei brava. Oppure rispondere che il maschio è più scemo, gli piace fare il fenomeno, buttarla in competizione, la donna è più precisa e metodica. Il discorso è più complesso: ci sono più pittori uomini, più artisti uomini, in generale. Tra le mie preferite c’è Cristina Bowerman”. Ci dica un suo pregio e un suo difetto come uomo. “Sono umile. Come difetto, spesso e volentieri tendo più a isolarmi che ad aprirmi”. E un difetto come chef. “Tantissimi, ma non voglio prestare il fianco alla concorrenza. Pretendo sempre tanto, troppo, dalle persone che lavorano con me. A volte bisognerebbe rallentare, ma non lo capisco. Quando lavori ad alti livelli emerge la parte granitica del tuo carattere, però un po’ sono migliorato”.

More 1654 posts in NEWS
Recommended for you
Concorrenti pechino express 2017
PECHINO EXPRESS: LE 8 COPPIE CHE SI SFIDERANNO

Ecco i concorrenti, suddivisi in 8 coppie, di questa  sesta edizione di "Pechino Express", alcuni...

Facebook MI PIACE